Tarocchi SCUM

Dedicati a Valerie Solanas

Testi di Margherita Giacobino
Disegni di Isia Osuchowska

Che fare in tempi in cui a una noia mortale si associa una mortale confusione? Rileggere il Manifesto SCUM. Lasciarsi illuminare dai suoi lampi oscuri, ripulirsi gli occhiali con la sua abrasiva lucidità.
E cosa fa una scrittrice-traduttrice misantropa che ha tradotto SCUM e la commedia UP YOUR ASS (piratandoli, come fanno tutti gli editori con i suoi scritti) e si vede soffiare la pubblicazione da un’altra pirata arrivata un momento prima? Si incaponisce, è ovvio, continua a rodere l’osso Valerie, che nutre la mente e affila i denti, traduce la sua bio, lancia un libro collettivo dedicato a lei (come ci insulterebbe se lo sapesse! cara intrattabile Valerie!) E nei momenti di pausa, colta da ispirazione, butta giù un mazzo di tarocchi SCUM.
Già perché quella di Valerie Solanas è una lettura del mondo, una filosofia eso-exoterica, una visione globale, in cui splendidamente assurti a simboli ci sono tutti gli attori della commedia umana, che nei suoi fogli ciclostilati diventa una tragica esilarante farsa: Big Papa, Big Mama, Faccione Peloso, il Grande Artista, lo Scienziato, la Noia… e se per caso qualcosa mancasse non c’è bisogno di andare lontano, basta rivolgersi ad UP YOUR ASS ed ecco l’irresistibile free lance della strada, Bongi, e la donna-strofinaccio, ovvero la Miseria Femminile… Le Stupidstar, invece, provengono da testimonianze accreditate: era così che Valerie chiamava le Superstar di Andy Warhol.
Solanas, come i tarocchi, legge il mondo e le nostre vite.
Semidimenticati per un paio d’anni nelle profondità di un disco fisso, i tarocchi vedono inaspettatamente la luce grazie all’intervento di Pat Carra, vignettista e ricamatrice di nuvole, che un giorno unisce col suo ago magistrale due fili: l’instancabile talento immaginifico di Isia Osuchowska e la mia passione misantropica per le donne impossibili e le lucide visioni. L’incontro Isia-Valerie è folgorante, quasi una metempsicosi: l’eclettica Isia, la cui pratica artistica spazia nell’immaginario religioso e profano di almeno tre continenti, diventa Valerie, ritrova SCUM nei disegni e nelle scritte murali della sua Varsavia, nel fulmine della rivolta delle donne polacche e nei tatuaggi delle carceri siberiane, lo ricrea ispirandosi ai linguaggi marginali, all’arte non riconosciuta e “sporca”, scurrile, poetica e politica, fuorilegge…
Cosa di più adatto a Valerie Solanas e al suo alter ego Bongi Perez che l’arte di strada e di galera?
E quale miglior editrice di Libera e Senza Impegni, che ne curerà l’edizione artigianale e mai seriale con materiali riciclati e sopravviventi?
Tutte le citazioni sono originali, tratte dal Manifesto SCUM o da UP YOUR ASS, e tradotte dalla sottoscritta.

Divina con SCUM! Scopri qui dove acquistare i Tarocchi SCUM, online e in libreria.

 

I. Bongi

Leggi la carta.

 

 

II. Big Mama

Leggi la carta.

 

 

III. La figlia di papà

Leggi la carta.

 

 

IV. Faccione Peloso

Leggi la carta.

 

 

V. Big Papa

Leggi la carta.

 

 

VI. Stalker

Leggi la carta.

 

 

VII. Lo scienziato

Leggi la carta.

 

 

VIII. Non credere di avere dei diritti

Leggi la carta.

 

 

IX. Il trombone

Leggi la carta.

 

 

X. Grattaevinci

Leggi la carta.

 

 

XI. La Scum

Leggi la carta.

 

 

XII. L’artista

Leggi la carta.

 

 

XIII. La morte

Leggi la carta.

 

 

XIV. Miseria Femminile

Leggi la carta.

 

 

XV. Il sesso

Leggi la carta.

 

 

XVI. La guerra

Leggi la carta.

 

 

XVII. Stupidstar

Leggi la carta.

 

 

XVIII. La famiglia

Leggi la carta.

 

 

XIX. La noia

Leggi la carta.

 

 

XX. Lucido pensiero

Leggi la carta.

 

 

XXI. La conversazione

Leggi la carta.

 

 

XXII. L’uomo amico

Leggi la carta.

 

Nota

Tra le varie edizioni italiane di SCUM cito soltanto l’ultima, Trilogia SCUM, a cura di Stefania Arcara e Deborah Ardilli, che comprende anche UP YOUR ASS e l’articolo A Young Girl’s Primer on How to Attain to the Leisure Class, Morellini ed., ebook Wanda epublishing, 2017.
Il Dito e La Luna ha dedicato a V.S. la biografia Valerie Solanas. Vita ribelle della donna che ha scritto SCUM (e sparato a Andy Warhol), di Breanne Fahs, trad. M. Giacobino, 2019, e il volume Solanas Mon Amour, AA.VV., 2019.
Per il cinema, il film di Mary Harron I Shot Andy Warhol è del 1996.

 

Le pagine di Erbacce contrassegnate da copyright sono protette e non riproducibili in nessun modo. Tutte le altre immagini e i testi di Erbacce sono rilasciati con licenza
Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported License
Licenza Creative Commons