Requiem per Aspirina

La rivista satirica «Aspirina» ha dovuto cedere alle pressioni di una multinazionale e ha chiuso i battenti – resta il blog erbacce

di Laura Marzi
Azione.ch | 8 aprile 2019

Una rivista di satira femminista che nasce a Milano nel 1987 e che viene chiamata «Aspirina», perché la sua redattrice di allora, la scrittrice Bibi Tomasi, prendeva la famosa pillolina effervescente per curarsi dai dolori cervicali causati dalle ore trascorse sulla macchina da scrivere. Il mese scorso «Aspirina» è stata bandita dal web perché il colosso farmaceutico Bayer ha ritenuto che una rivista satirica traesse in inganno coloro che, costipati, cercassero sul web il farmaco. Indomite, seppur attonite, le donne della redazione di «Aspirina» e le collaboratrici della rivista hanno creato un blog: www.erbacce.org in cui si racconta la storia surreale di una multinazionale che se la prende con una rivista di satira femminista. Su erbacce.org è possibile consultare anche l’esilarante archivio storico di «Aspirina».
Continua a leggere…

Le pagine di Erbacce contrassegnate da copyright sono protette e non riproducibili in nessun modo. Tutte le altre immagini e i testi di Erbacce sono rilasciati con licenza
Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported License
Licenza Creative Commons